Amministrazione trasparente

Nella Sezione amministrazione trasparente sono pubblicati i dati e le informazioni previste dal Decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni.

Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza (PTPCT).
Centro Marche Acque Srl rientra tra i soggetti di cui all’art. 2-bis, co. 2, del D. Lgs. 33/2013, tenuti ad adottare misure integrative e specifiche per l’anticorruzione rispetto a quelle già previste nel Modello di Gestione e Controllo aziendale conforme al D.Lgs. 231/2001.
Per i contenuti del presente titolo si rimanda alla sotto-sezione Altri contenuti – Prevenzione della Corruzione

Ad oggi non sono state irrogate sanzioni per mancata comunicazione dei dati.

Articolazione degli uffici

Organigramma

Telefono e posta elettronica

Incarico di Direttore generale

Non è presente la figura del Direttore Generale

Titolari di incarichi dirigenziali

Non ci sono incarichi dirigenziali

Dirigenti cessati

Non ci sono incarichi dirigenziali

Dotazione organica

Tassi di assenza

Incarichi conferiti e autorizzati ai dipendenti

Contrattazione collettiva

Contrattazione integrativa

  • Costi contratti integrativi

Reclutamento del personale

Avvisi di selezione

Non ci sono avvisi di selezione in corso

Tipologie di procedimento

Adempimenti legge 190/2012

In relazione agli adempimenti di cui all’articolo 1, comma 32, della legge 6 novembre 2012, n. 190 Informazioni sulle singole procedure, a partire dall’anno 2019, si rimanda alla sezione specifica del sito Gare telematiche.

Informazioni sulle singole procedure

I contenuti della presente sotto-sezione possono essere reperiti accedendo al sito Gare telematiche.

Atti delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori distintamente per ogni procedura

I contenuti della presente sotto-sezione possono essere reperiti accedendo all’area del sito Gare telematiche.

Criteri e modalità

Le concessioni sono erogate su richiesta, di volta in volta vagliata da parte della Direzione.

Patrimonio immobiliare

La società non è proprietaria di immobili

Canoni di locazione o affitto

La società non ha stipulato contratti di locazione passivi

Organo di controllo che svolge le funzioni di OIV

I compiti dell’Organismo Indipendente di Valutazione (OIV) di Centro Marche Acque Srl sono stati attribuiti all’Organismo di Vigilanza (OdV), alla luce delle delibere ANAC n. 1134/2017 e n. 141/2018. L’OdV di Centro Marche Acque è stato nominato con delibera del CdA del 05/08/2020.

Organi di revisione amministrativa e contabile

Corte dei conti

Non sono stati mossi rilievi alla società.

Carta dei servizi e standard di qualità

Voce non applicabile a Centro Marche Acque Srl.

Class action

Non si sono registrati ricorsi in giudizio in forma di class action nei confronti di Centro Marche Acque Srl.

Costi contabilizzati

Si rimanda al bilancio di esercizio pubblicato.

Servizi in rete

Liste di attesa

Voce non applicabile a Centro Marche Acque Srl.

Collegamento alla Banca Dati delle Amministrazioni Pubbliche (BDAP)

Collegamento alla Banca Dati delle Amministrazioni Pubbliche (BDAP)

Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza

Centro Marche Acque Srl rientra tra i soggetti di cui all’art. 2-bis, co. 2, del D. Lgs. 33/2013, tenuti ad adottare misure integrative e specifiche per l’anticorruzione rispetto a quelle già previste nel Modello di Gestione e Controllo aziendale conforme al D.Lgs. 231/2001.

Estratto del Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ex D. Lgs. 231/2001:

Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza

Centro Marche Acque Srl ha nominato, in data 30/10/2020 quale Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza, l’Ing. Samantha Paesani, in applicazione di quanto disposto dalla delibera del CdA del 20/10/2020.

Recapiti Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza:
Ing. Samantha Paesani
Telefono: 071 72471
Atto di nomina

Segnalazione di illecito – whistleblowing

Con l’entrata in vigore della Legge 190 del 2012, integrata e modificata dal D. Lgs. n. 97 del 2016, e con l’approvazione prima della Legge n. 179 del 2017 e del D.Lgs.24/2023 poi, è stato introdotto e disciplinato nell’ordinamento italiano un sistema organico di norme in materia di prevenzione della corruzione che prevede, fra le misure da adottare, l’introduzione di un sistema di tutela di coloro che segnalano illeciti di cui siano venuti a conoscenza in virtù del rapporto con l’azienda perché operano nel suo contesto giuridico. La possibilità di segnalare illeciti è estesa a dipendenti, tirocinanti, volontari, collaboratori, lavoratori autonomi, azionisti.
Possono essere segnalati illeciti amministrativi, contabili, civili e penali, violazioni della normativa europea o condotte illecite rilevanti ai sensi del D.Lgs.231/2001 incluse le violazioni del modello di organizzazione, gestione e controllo aziendale.
Centro Marche Acque ha messo a disposizione più canali, descritti nella procedura per le segnalazioni di illeciti e irregolarità e nel relativo allegato, al fine di consentire ai propri stakeholder di esercitare questo diritto

Atti di accertamento delle violazioni

Centro Marche Acque Srl ad oggi non ha rilevato al suo interno alcuna violazione in questione.

Accesso civico semplice

Chiunque ha il diritto di richiedere documenti, informazioni o dati oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi della normativa vigente nei casi in cui Centro Marche Acque Srl ne ha omesso la pubblicazione sul proprio sito web (art. 5, comma 1, del d.lgs. n. 33/2013).

L’accesso civico, quindi, è circoscritto ai soli atti, documenti e informazioni oggetto di obblighi di pubblicazione.

Accesso civico generalizzato

Chiunque ha diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti da Centro Marche Acque Srl, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall’art. 5 bis d.lgs. n. 33/2013. Tale tipologia di accesso civico è stata prevista con la finalità di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico (art. 5, comma 2, del d.lgs. n. 33/2013).

L’accesso civico generalizzato è, quindi, esercitabile relativamente ai dati e documenti detenuti da Centro Marche Acque Srl, ulteriori rispetto a quelli per i quali già sussiste uno specifico obbligo di pubblicazione.

Registro degli accessi

Nell’ultimo triennio non sono pervenute richieste di accesso civico semplice o generalizzato.

Adempimenti in materia di trasparenza Legge n.124/2017 – Erogazioni Pubbliche

La Legge n.124/2017 e s.m.i. ha introdotto l’obbligo di pubblicare le informazioni relative a sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro e natura, non aventi carattere generale e privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria, ricevuti dalla Pubblica Amministrazione nell’esercizio finanziario precedente, sopra la soglia di 10.000 euro.

Erogazioni Pubbliche anno 2020