Nella Sezione amministrazione trasparente sono pubblicati i dati e le informazioni previste dal Decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni.

Indice

DISPOSIZIONI GENERALI

Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza

  • Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza (PTPCT).
    Centro Marche Acque Srl rientra tra i soggetti di cui all’art. 2-bis, co. 2, del D. Lgs. 33/2013, tenuti ad adottare misure integrative e specifiche per l’anticorruzione rispetto a quelle già previste nel Modello di Gestione e Controllo aziendale conforme al D.Lgs. 231/2001.
    Per i contenuti del presente titolo si rimanda alla sotto-sezione Altri contenuti – Prevenzione della Corruzione

Atti generali

ORGANIZZAZIONE

Titolari di incarichi politici, di amministrazione, di direzione o di governo

CONSULENTI E COLLABORATORI
Titolari di incarichi di collaborazione o consulenza

SELEZIONE DEL PERSONALE
Reclutamento del personale

ENTI CONTROLLATI

Società partecipate

Provvedimenti

Rappresentazione grafica

Rappresentazione società partecipate Centro Marche Acque

BANDI DI GARA E CONTRATTI

Adempimenti legge 190/2012
In relazione agli adempimenti di cui all’articolo 1, comma 32, della legge 6 novembre 2012, n. 190 Informazioni sulle singole procedure, a partire dall’anno 2019, si rimanda alla sezione specifica del sito Gare telematiche.

BILANCI

Bilancio di esercizio

Provvedimenti

BENI IMMOBILI E GESTIONE PATRIMONIO

Patrimonio immobiliare
La società non è proprietaria di immobili

Canoni di locazione o affitto
La società non ha stipulato contratti di locazione passivi

SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI, VANTAGGI ECONOMICI

Criteri e modalità

Le concessioni sono erogate su richiesta, di volta in volta vagliata da parte della Direzione.

Atti di concessione

CONTROLLI E RILIEVI SULL’AMMINISTRAZIONE

Organo di controllo che svolge le funzioni di OIV
I compiti dell’Organismo Indipendente di Valutazione (OIV) di Centro Marche Acque Srl sono stati attribuiti all’Organismo di Vigilanza (OdV), alla luce delle delibere ANAC n. 1134/2017 e n. 141/2018. L’OdV di Centro Marche Acque è stato nominato con delibera del CdA del 05/08/2020.

Atti dell’organo di controllo che svolge le funzioni di OIV

Organi di revisione amministrativa e contabile

Corte dei conti

  • Rilievi Corte dei conti
    Non sono stati mossi rilievi alla società.

SERVIZI EROGATI
Carta dei servizi e standard di qualità
Voce non applicabile a Centro Marche Acque Srl

Class action
Non si sono registrati ricorsi in giudizio in forma di class action nei confronti di Centro Marche Acque Srl

Costi contabilizzati
Si rimanda al bilancio di esercizio pubblicato

Liste di attesa
Voce non applicabile a Centro Marche Acque Srl

Servizi in rete

PAGAMENTI

Dati sui pagamenti

Indicatore di tempestività dei pagamenti

Indicatore annuale e trimestrale di tempestività dei pagamenti (tempi medi)

Ammontare complessivo dei debiti e numero delle imprese creditrici

IBAN e pagamenti informatici

ALTRI CONTENUTI – PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

Prevenzione della Corruzione

      • Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza
        Centro Marche Acque Srl rientra tra i soggetti di cui all’art. 2-bis, co. 2, del D. Lgs. 33/2013, tenuti ad adottare misure integrative e specifiche per l’anticorruzione rispetto a quelle già previste nel Modello di Gestione e Controllo aziendale conforme al D.Lgs. 231/2001.
        Estratto del Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ex D. Lgs. 231/2001:
  • Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza
    Centro Marche Acque Srl ha nominato, in data 30/10/2020 quale Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza, l’Ing. Samantha Paesani, in applicazione di quanto disposto dalla delibera del CdA del 20/10/2020.
    Recapiti Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza:
    Ing. Samantha Paesani
    Telefono: 071 72471
    Atto di nomina
  • Whistleblowing
    Con l’entrata in vigore della Legge 190 del 2012, recentemente integrata e modificata dal D. Lgs. n. 97 del 2016, e con l’approvazione della Legge n. 179 del 2017, è stato introdotto e disciplinato nell’ordinamento italiano un sistema organico di norme in materia di prevenzione della corruzione che prevede, fra le misure da adottare, l’introduzione di un sistema di tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti c.d. Whistleblowing.
    In esecuzione del quadro normativo di riferimento, una delle misure di prevenzione previste nella sezione integrativa per l’anticorruzione contenuta nel Modello 231 di Astea prevede, in aggiunta alla modulistica già presente per l’invio delle segnalazioni, l’attivazione di una specifica procedura informatica con garanzia di anonimato per la ricezione delle segnalazioni di condotte illecite da parte del responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza, ai sensi dell’art. 1, comma 5 della Legge n. 179/2017.In attuazione di quanto programmato, Astea Spa ha attivato un canale informatico di whistleblowing nell’ambito del progetto WhistleblowingPA promosso da Transparency International Italia e dal Centro Hermes per la Trasparenza e i Diritti Umani e Digitali.
    Il whistleblowing è uno strumento legale a disposizione del lavoratore per segnalare eventuali condotte illecite che riscontra nell’ambito della propria attività lavorativa.
  • Atti di accertamento delle violazioni
    Centro Marche Acque Srl ad oggi non ha rilevato al suo interno alcuna violazione in questione

ALTRI CONTENUTI – ACCESSO CIVICO

  • ACCESSO CIVICO SEMPLICE
    Chiunque ha il diritto di richiedere documenti, informazioni o dati oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi della normativa vigente nei casi in cui Centro Marche Acque Srl ne ha omesso la pubblicazione sul proprio sito web (art. 5, comma 1, del d.lgs. n. 33/2013).
    L’accesso civico, quindi, è circoscritto ai soli atti, documenti e informazioni oggetto di obblighi di pubblicazione.
  • ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO
    Chiunque ha diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti da Centro Marche Acque Srl, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall’art. 5 bis d.lgs. n. 33/2013. Tale tipologia di accesso civico è stata prevista con la finalità di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico (art. 5, comma 2, del d.lgs. n. 33/2013).
    L’accesso civico generalizzato è, quindi, esercitabile relativamente ai dati e documenti detenuti da Centro Marche Acque Srl , ulteriori rispetto a quelli per i quali già sussiste uno specifico obbligo di pubblicazione.
  • REGISTRO DEGLI ACCESSI
    Nell’ultimo triennio non sono pervenute richieste di accesso civico semplice o generalizzato.

ALTRI CONTENUTI – DATI ULTERIORI

  • Adempimenti in materia di trasparenza Legge n.124/2017 – Erogazioni Pubbliche
    La Legge n.124/2017 e s.m.i. ha introdotto l’obbligo di pubblicare le informazioni relative a sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro e natura, non aventi carattere generale e privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria, ricevuti dalla Pubblica Amministrazione nell’esercizio finanziario precedente, sopra la soglia di 10.000 euro.